Sostieni LIMET con una donazione!

ALLERTA NEVE O IMBARAZZO? SALVIAMO I COMUNI….

19 Gennaio 2016   12:41   Gianfranco Saffioti   Editoriale




Comprendo l'imbarazzo, l'ennesima figuraccia di un sistema malato, di una meteorologia governata dalla politica, cose dette, scritte e urlate in tutte le salse, mai dopo... ma sempre prima, in tempi non sospetti, in tempo di pace.

Abbiamo perso il conto delle allerte a vuoto, forse 5 in soli 19 giorni nel mese di gennaio. Credo un record assoluto.

Comprendo i comuni, le singole amministrazioni, costrette ad attivare il COC e lavorare di notte, insieme ai volontari della protezione civile a monitorare il nulla, alle municipalizzate ad operare a vuoto, e poi le catene (spero mai montate) e le tonnellate di sale, quelle si, sparse senza alcuna necessità...

Un meccanismo perverso per cui il Centro Funzionale Regionale emette un'assurda allerta arancione e a farne le spese sono sempre e solo i cittadini costretti a pagare, in tutti i sensi, incompetenza, disservizi e una credibilità a livelli imbarazzanti... un danno irreversibile quando poi sarà realmente necessario mettersi sull'attenti.

Comprendo anche il nuovo commissario di Arpal, che definisce dilettanti quelli che oggi, con qualche spicciolo, fanno un lavoro superiore ad un ente che è diventato indifendibile, perché come recitava uno più saggio di me, non sa quello che dice ma soprattutto non sa quello fa...

Comprendo un po' meno chi utilizza l'abnorme mole di lavoro che viene prodotta dai nostri associati, dalla cura, la manutenzione della Rete di rilevamento in tempo reale, ai servizi offerti quotidianamente e gratuitamente, senza mai citarne la fonte, senza quel doveroso minimo sindacale ringraziamento per i chilometri percorsi a installare o riparare stazioni di monitoraggio, o il tempo speso per analisi e osservazioni utili e preziose alla prevenzione e alla previsione, evidentemente mai infallibile, ma certamente la più accurata possibile.

Ma soprattutto continuo a non comprendere l'esigenza di tenere in piedi un apparato grottesco, governato da procedure insensate che non fanno altro che procurare danni.

E mentre, da mesi, tutti si dannano a stilare vademecum per comprendere l'assurdità del nuovo sistema di allerta, come recitava questa mattina una nostra associata... “c'è più sale sulle strade di Begato che nel Mar Morto!”




ALTRI ARTICOLI IN EDITORIALE

ABBIAMO SBAGLIATO, PERCHÉ?
22 Settembre 2019 22:20

Cari Limettiani, buonasera! Pur ad evento non ancora concluso, ci sembra opportuno darvi delle spiegazioni in merito alla giornata di oggi che, di..

Cambia il clima e cambia il modo di appassionarsi alla meteorologia in una regione tra le più colpite dal mutamento climatico in essere. Possiamo..

COMMENTI



ASSOCIAZIONE CULTURALE LIGURE DI METEOROLOGIA (LIMET)
Via T. Pendola 7/2
16143 GENOVA

P.IVA: 02348020997
C.F.: 92084420097
PEC limet@pec.it
Per qualsiasi informazione riguardante la nostra Associazione potete scrivere a info@centrometeoligure.it

Per richiedere informazioni utili sulla nostra Rete di Rilevamento in Tempo Reale scrivete a staff@retelimet.it