Sostieni LIMET con una donazione!

CAMBIAMENTI CLIMATICI E PROGETTI DI RESILIENZA URBANA

6 maggio 2018   18:22   Le Vie dell'Acqua   territorio resiliente


immagine tratta dal sito ambienteambienti.com


Vi segnaliamo un evento molto interessante per chi, come noi, ha a cuore da sempre queste importanti tematiche.

A Livorno, in questi giorni, l’Istituto Nazionale di Urbanistica (INU), il Comune di Livorno e l’Ordine degli Architetti locali, inaugurano 4 giornate di incontri formativi, aperti a tutti i cittadini ed organizzati nella forma del laboratorio urbano, per condividere idee, punti di vista e progetti che provino a dare risposte concrete alle seguenti domande:

- come può rispondere il governo del territorio alle sfide poste dal cambiamento climatico?
- è possibile, e in che modo, prevenire e gestire attraverso la pianificazione urbanistica fenomeni come le frane, gli allagamenti, le tracimazioni, dando un contributo concreto in termini di sicurezza delle popolazioni e di risparmio di risorse che occorrono in misura maggiore in caso di interventi successivi, in un contesto di emergenza?

«È un’iniziativa che riassume un’urgenza della pianificazione urbanistica contemporanea – spiega la Presidente dell’INU, Silvia Viviani – una disciplina che sta attraversando una fase di forte cambiamento perché stanno cambiando i bisogni delle comunità e dei territori. L’INU, in particolar modo a partire dal Congresso di due anni fa, ha l’ambizione e l’obiettivo di fornire un contributo culturale concreto perché l’urbanistica si metta al passo con queste nuove esigenze: la gestione e il governo dei fenomeni legati al cambiamento climatico vi rientrano a pieno titolo».

Non è ovviamente un caso che l’iniziativa si svolga a Livorno, città drammaticamente colpita da un alluvione nel settembre scorso.

«Mai come oggi sono in corso cambiamenti climatici importanti che richiedono risposte integrate a tutti i livelli, a partire da quello globale fino a quello di ambito più locale – spiega il Sindaco di Livorno Filippo Nogarin – Ogni territorio ha le sue caratteristiche e le sue specifiche vulnerabilità, per questo è importante che tutti i soggetti coinvolti a vario titolo su queste tematiche possano dare ciascuno il suo contributo nell’ottica di trovare risposte adeguate, sia in termini di sicurezza dei cittadini che di risparmio delle risorse necessarie a gestire il post emergenza, in una chiave di sviluppo sostenibile“.

L’iniziativa prevede quattro appuntamenti: un seminario di apertura e tre “moduli”, l’11, il 17 e il 23 maggio così strutturati:

Venerdì 11 maggio
“Città a prova di clima: strumenti e tecniche per un’urbanistica della resilienza nei contesti costieri” - Prof. Francesco Musco (IUAV)

Giovedì 17 maggio
“Suolo, ecosistemi e pianificazione urbanistica” maggio – Prof. Andrea Arcidiacono (POLIMI)
“Sostenibilità, cambiamenti climatici e valutazione ambientale strategica dei piani” - Prof.ssa Simona Tondelli (UNIBO)

Mercoledì 23 maggio
“Infrastrutture verdi e blu nel progetto della cittò contemporanea” – Prof. Carlo Gasparrini
“Civic design per città resilienti” - Prof. Francesco Alberti (UNIFI)

http://www.inu.it/wp-content/uploads/Programma_Livorno_da_11_a_23_maggio_2018.pdf

(fonte: “il Giornale dell’Architettura”)




ALTRI ARTICOLI IN TERRITORIO RESILIENTE


Riteniamo più che mai utile segnalare l'iniziativa #4undici, una manifestazione unitaria nazionale che si svolgerà Domenica 4 Novembre..

(Questo breve articolo è stato pubblicato sul sito leviedellacqua.it pochi giorni dopo la tragedia di Ponte Morandi e con gli amici di Limet abbiamo..

COMMENTI



Limet
ASSOCIAZIONE CULTURALE LIGURE DI METEOROLOGIA
Via T. Pendola 7/2
16143 GENOVA

P.IVA: 02348020997
C.F.: 92084420097
Per qualsiasi informazione riguardante la nostra Associazione potete scrivere a info@centrometeoligure.it

Per richiedere informazioni utili sulla nostra Rete di Rilevamento in Tempo Reale scrivete a staff@retelimet.it