Sostieni LIMET con una donazione!

L’autunno ingrana la marcia, ci attendono 48 ore con il fiato sospeso.

12 Settembre 2015   8:01   Angelo Lupo   Focus


il Modello GFS indica un quadro piuttosto rischioso


Con il cambio stagionale, la circolazione atmosferica inizia a modificarsi radicalmente verso l'autunno, e come purtroppo ormai accade da qualche anno, sempre piu spesso esordisce  con situazioni piuttosto pericolose e potenzialmente alluvionali per quanto riguarda la nostra regione.
Tra Domenica 13 e Lunedì 14, un vasto sistema depressionario colmo di aria fresca e umida proveniente dal nord atlantico, affonderà in senso meridiano fino a lambire l'africa settentrionale, richiamando un poderoso afflusso di aria, la quale durante lo scorrimento sul Mediterraneo centrale si caricherà ulteriormente di umidità, giungendo in questo modo in forte saturazione fino al golfo Ligure.
Dopodichè entreranno in gioco alcuni fattori locali che potrebbero complicare una situazione già di per se delicata, come ad  esempio la complessa e particolare orografia del territorio, associata alla possibile formazione di conflitto dei venti al suolo diametralmente opposti, tecnicamente chiamata "Convergenza"  dagli addetti ai lavori.

Dalla seguente carta previsionale elaborata dal centro di calcolo Americano GFS, si evincono una serie di "ingredienti"  che andremo ad  elencare, i  quali ci impongono una serie di campanelli di allarme alla causa Ligure.

Iniziamo dalla classica forma  e penetrazione della saccatura in discesa, dalla provenienza della massa d'aria decisamente più fresca la quale andrà ad  accendere vigorosi contrasti con l'aria più calda presente sul Mediterraneo, mentre per quanto riguarda nello specifico la nostra regione, possiamo osservare altri segnali, tipo la formazione di un naso padano ( isobara 1015 sul nord italia) chiaro sintomo di vento da nord sul capoluogo, sottoforma di travaso di aria fresca dal catino padano, la quale andrà a confliggere con lo scirocco caldo-umido sul golfo (Convergenza).
Ebbene, questo conflitto tramontana/scirocco, potrebbe dare vita a fenomeni temporaleschi autorigeneranti statici, i quali fin quando uno dei venti non prevarrà sull'altro, il rischio di stazionamento e di nubifragi persistenti sempre sulle stesse aree,  risulta molto elevato.

La fase di maltempo  sarà in concomitanza con l'evento calcistico della Domenica, e l'inizio dell'anno scolastico Lunedì, raccomandiamo quindi prudenza e all'evitare comportamenti a rischio come il sostare nei pressi di corsi d'acqua o sottopassi.

Come sempre vi raccomandiamo di seguire tutti gli aggiornamenti sul sito  anche straordinari in caso di criticità.




ALTRI ARTICOLI IN FOCUS


In queste ore una discreta quantità di aria fredda sta scorrendo sull'Europa centrale in direzione della Spagna, veicolata da robusto un blocco di..

Come era nelle attese, anche durante gli ultimi 30 giorni non abbiamo assistito a particolari scossoni, almeno dal punto di vista meteo. Il trend è..

COMMENTI



ASSOCIAZIONE CULTURALE LIGURE DI METEOROLOGIA (LIMET)
Via T. Pendola 7/2
16143 GENOVA

P.IVA: 02348020997
C.F.: 92084420097
PEC limet@pec.it
Per qualsiasi informazione riguardante la nostra Associazione potete scrivere a info@centrometeoligure.it

Per richiedere informazioni utili sulla nostra Rete di Rilevamento in Tempo Reale scrivete a staff@retelimet.it