Sostieni LIMET con una donazione!

Brezze marine

brezza_di_mareIn primavera e in estate, in giornate di cielo sereno e con poca ventilazione, capita spesso di assistere, sulle zone costiere, all’insorgere di un vento che arriva dal mare. Tale vento viene definito brezza di mare. Esso si genera a
causa della differenza di pressione che si instaura tra la terraferma e la superficie marina. Infatti, nelle giornate in questione, il suolo si scalda molto di più che non l’acqua. Questo, sulla terraferma, determina una risalita di aria
calda e quindi un abbassamento di pressione, mentre sul mare la pressione non subisce variazioni, per cui risulterà maggiore. Questo dislivello barico sospinge verso la costa l’aria più fredda e più umida che sta sulla superficie
marina. In effetti le manifestazioni di brezza, sono accompagnate da un abbassamento di temperatura e da un aumento di umidità sulla terraferma. Inizialmente il fenomeno riguarda le zone costiere ma, con il passare del
tempo, il vento si propaga anche nell’entroterra e può penetrarvi anche per 30-50 Km. Sul mare l’estensione è minore. La brezza incomincia a manifestarsi intorno alle 9-10 del mattino e raggiunge la sua intensità massima nel pomeriggio con una velocità di 6-12 nodi; dopo il tramonto, si affievolisce per poi estinguersi in serata. Questo vento soffia dalla superficie fino ad una altezza massima di 400-600 metri. A quote superiori l’aria si muove in direzione opposta a quella della brezza (secondo il meccanismo delle celle convettive); questo è il motivo per cui in caso di debole nuvolosità si osservano le nubi spostarsi verso il mare aperto.
Il fenomeno descritto non si manifesta nei mesi più freddi essendo debole il riscaldamento del suolo, ma anche in estate, in giornate con venti che si spingono dalla costa verso il mare aventi intensità superiori ai 7-8 nodi, la
brezza viene a mancare. Al contrario se soffiano venti dal mare verso la terra legati alla circolazione generale dell’atmosfera, la brezza risulterà particolarmente intensa e potrà raggiungere i 10-20 nodi.
Naturalmente esiste anche una brezza di terra: durante le notti serene il suolo si raffredda di più che non il mare ed anche in questo caso tra le due zone si genera un dislivello di pressione. Questa volta la pressione più alta è
sulla terraferma, per cui aria dall’entroterra soffierà verso il mare. L’intensità della brezza terrestre è circa la metà di quella di mare. Tra giorno e notte l’avvicendarsi dei due tipi di brezza è caratterizzato da qualche ora di
momentanea calma di vento.
Infine ricordiamo che esistono brezze di lago e brezze tra monte e valle generate dallo stesso meccanismo.

Articoli contenenti il termine 'Brezze marine'



ANCORA GRANDE CALDO NEL WEEKEND

4 agosto 2018   8:27   Stefano Capurro

Liguria nella morsa del gran caldo anche durante il weekend con temperature massime oltre i 35 gradi. L'anticiclone nord-africano fa la voce grossa sull'Europa occidentale e l'Italia con giornate soleggiate e caldo molto intenso. L'ondata di calore che ormai da più giorni stringe in una morsa molti paesi europei a partire dalla Penisola Iberica attraverso la Francia e alla nostra penisola fino alle zone centrali del continente manterrà la sua […]

RIMONTA ANTICICLONICA, WEEKEND ESTIVO

13 luglio 2018   8:21   Andrea Mastropasqua

Dopo l'instabilità temporalesca dei giorni scorsi, torna a proteggerci l'anticiclone Nord-Africano. Con la sua propaggine settentrionale, garantirà durante questo fine settimana condizioni di tempo stabile e soleggiato su gran parte del Mediterraneo. Sarà a tutti gli effetti un weekend pienamente estivo sulla nostra Liguria ma non durerà: da lunedì infatti una nuova incursione atlantica potrebbe interessarci con altre piogge e temporali. La giornata odierna si apre all'insegna del TEMPO asciutto. […]

ULTIME NOTE DI INSTABILITÀ, WEEKEND DAI CONNOTATI ESTIVI

29 giugno 2018   8:25   Andrea Mastropasqua

Va lentamente esaurendosi il flusso di aria più fresca ed instabile settentrionale responsabile degli episodi temporaleschi che ieri hanno interessato le zone interne ed i quartieri del genovesato orientale. Durante le prossime ore infatti, l'instabilità cederà il passo ad una temporanea ma cospicua risalita di calore dal continente Africano verso il Mediterraneo. Non trattandosi di una figura anticiclonica ibrida (ovvero con il contributo dell'anticiclone delle Azzorre) non si raggiungeranno valori […]

CALDO TORRIDO SULLA LIGURIA

15 giugno 2018   8:17   Andrea Mastropasqua

Dopo la goccia fredda dei giorni scorsi l'anticiclone delle Azzorre tenterà un'offensiva verso il vecchio continente. Si apre dunque una fase tendenzialmente stabile e mite grazie alle correnti settentrionali che scivolando lungo i pendii Appenninici, riscaldano e seccano l'aria (compressione adiabatica). Non mancheranno gli ormai noti temporali di calore, che potrebbero sconfinare parzialmente verso le zone costiere. La giornata odierna si apre all'insegna del bel tempo sul settore centro-occidentale. Qualche […]

DOMENICA SOLEGGIATA E CALDA. TORNA L’ INSTABILITA’ DA LUNEDI’

3 giugno 2018   9:05   Stefano Capurro

Un temporaneo aumento della pressione regala una domenica soleggiata con temperature estive sulla Liguria. Ritorna il tempo instabile in avvio di settimana. Il primo fine settimana dell'estate meteorologica presenta il suo lato migliore nella giornata odierna con cieli sereni o al più poco nuvolosi sulla Liguria. Le nubi basse e i cieli grigi che hanno caratterizzato la giornata di sabato vedranno una domenica con predominanza di sole di chiaro stampo […]


ASSOCIAZIONE CULTURALE LIGURE DI METEOROLOGIA (LIMET)
Via T. Pendola 7/2
16143 GENOVA

P.IVA: 02348020997
C.F.: 92084420097
PEC limet@pec.it
Per qualsiasi informazione riguardante la nostra Associazione potete scrivere a info@centrometeoligure.it

Per richiedere informazioni utili sulla nostra Rete di Rilevamento in Tempo Reale scrivete a staff@retelimet.it