Sostieni LIMET con una donazione!

Brezze marine

brezza_di_mareIn primavera e in estate, in giornate di cielo sereno e con poca ventilazione, capita spesso di assistere, sulle zone costiere, all’insorgere di un vento che arriva dal mare. Tale vento viene definito brezza di mare. Esso si genera a
causa della differenza di pressione che si instaura tra la terraferma e la superficie marina. Infatti, nelle giornate in questione, il suolo si scalda molto di più che non l’acqua. Questo, sulla terraferma, determina una risalita di aria
calda e quindi un abbassamento di pressione, mentre sul mare la pressione non subisce variazioni, per cui risulterà maggiore. Questo dislivello barico sospinge verso la costa l’aria più fredda e più umida che sta sulla superficie
marina. In effetti le manifestazioni di brezza, sono accompagnate da un abbassamento di temperatura e da un aumento di umidità sulla terraferma. Inizialmente il fenomeno riguarda le zone costiere ma, con il passare del
tempo, il vento si propaga anche nell’entroterra e può penetrarvi anche per 30-50 Km. Sul mare l’estensione è minore. La brezza incomincia a manifestarsi intorno alle 9-10 del mattino e raggiunge la sua intensità massima nel pomeriggio con una velocità di 6-12 nodi; dopo il tramonto, si affievolisce per poi estinguersi in serata. Questo vento soffia dalla superficie fino ad una altezza massima di 400-600 metri. A quote superiori l’aria si muove in direzione opposta a quella della brezza (secondo il meccanismo delle celle convettive); questo è il motivo per cui in caso di debole nuvolosità si osservano le nubi spostarsi verso il mare aperto.
Il fenomeno descritto non si manifesta nei mesi più freddi essendo debole il riscaldamento del suolo, ma anche in estate, in giornate con venti che si spingono dalla costa verso il mare aventi intensità superiori ai 7-8 nodi, la
brezza viene a mancare. Al contrario se soffiano venti dal mare verso la terra legati alla circolazione generale dell’atmosfera, la brezza risulterà particolarmente intensa e potrà raggiungere i 10-20 nodi.
Naturalmente esiste anche una brezza di terra: durante le notti serene il suolo si raffredda di più che non il mare ed anche in questo caso tra le due zone si genera un dislivello di pressione. Questa volta la pressione più alta è
sulla terraferma, per cui aria dall’entroterra soffierà verso il mare. L’intensità della brezza terrestre è circa la metà di quella di mare. Tra giorno e notte l’avvicendarsi dei due tipi di brezza è caratterizzato da qualche ora di
momentanea calma di vento.
Infine ricordiamo che esistono brezze di lago e brezze tra monte e valle generate dallo stesso meccanismo.

Articoli contenenti il termine 'Brezze marine'



A PICCOLI PASSI VERSO UN WEEKEND MENO STABILE. PRIMO MAGGIO IN PERICOLO?

27 Aprile 2018   6:43   Andrea Mastropasqua

E' un risveglio sereno o poco nuvoloso quello di questa mattina per la maggior parte dei Liguri. La nottata è trascorsa tranquilla e le nubi basse marittime (Maccaja) hanno ceduto il posto al cielo sereno ed innocue velature. Nell'entroterra e sui versanti padani possibilità di qualche nube bassa in mattinata senza conseguenze. Le temperature minime risultano comprese tra 12°C e 17°C lungo le coste, fra 5°C e 13°C nell'entroterra e […]

ALTA PRESSIONE PADRONA DELLA SCENA NEL WEEKEND

21 Aprile 2018   8:14   Stefano Capurro

Weekend di stampo estivo con temperature massime ancora molto elevate quest'oggi, in calo nella giornata di domenica grazie al ritorno delle brezze. Questo scorcio di Aprile entrerà di diritto negli annali meteo al pari dell'episodio di gelo portato dai venti di Buran di Febbraio. Sempre le temperature a far notizia con anomalie positive fino a 10-11 gradi con massime che lungo le coste liguri, complici i venti di caduta dall'Appennino, […]

GIORNATA DAI CONNOTATI ESTIVI

20 Aprile 2018   6:04   Andrea Mastropasqua

L'alta pressione domina incontrastata. Il clima proseguirà stabile e soleggiato anche durante il weekend, con il caldo che sarà protagonista soprattutto oggi a causa dei secchi venti in discesa dall'Appennino che non permetteranno alle brezze marine di stemperare le temperature massime durante le ore pomeridiane. La giornata si apre all'insegna del bel tempo su tutta la Liguria. Le temperature minime risultano in aumento, comprese tra +14°C e +21°C lungo le […]

FASE PERTURBATA AGLI SGOCCIOLI

13 Aprile 2018   5:59   Andrea Mastropasqua

Si concluderà oggi la fase perturbata che ha caratterizzato buona parte della settimana, determinando sulla nostra regione un tipo di tempo spesso piovoso e grigio. L'evoluzione durante le prossime ore vedrà la depressione Euro-mediterranea responsabile di tale situazione, allontanarsi definitivamente verso Sud facendo incalzare da stasera un tipo di ventilazione tesa e rafficata dai quadranti Nord-Orientali. Essa non solo avrà il merito di ripulire i nostri cieli, ma da domani […]

NUOVO RINFORZO ANTICICLONICO

24 Ottobre 2017   7:21   Andrea Mastropasqua

Nulla di nuovo da segnalare nel panorama meteorologico. Sul Mediterraneo occidentale, dopo il passaggio perturbato che ci ha lambiti nel weekend, si andrà a consolidare nei prossimi giorni un nuovo massiccio anticiclone che terrà lontane eventuali precipitazioni a tempo indeterminato. Continuerà quindi la fase secca e mite sulla nostra Liguria. La giornata odierna si apre con cieli sereni o poco nuvolosi. Escursione termica marcata soprattutto nei fondovalle padani, dove questa […]


ASSOCIAZIONE CULTURALE LIGURE DI METEOROLOGIA (LIMET)
Via T. Pendola 7/2
16143 GENOVA

P.IVA: 02348020997
C.F.: 92084420097
PEC limet@pec.it
Per qualsiasi informazione riguardante la nostra Associazione potete scrivere a info@centrometeoligure.it

Per richiedere informazioni utili sulla nostra Rete di Rilevamento in Tempo Reale scrivete a staff@retelimet.it