Sostieni LIMET con una donazione!

NEVICHERA’ ANCORA?

12 Marzo 2016   8:18   Gianfranco Saffioti   Editoriale


molassana


C'è fermento, questo si, perchè prima di tutto siamo appassionati, appassionati di meteorologia, dei fenomeni atmosferici ma soprattutto siamo degli inguaribili “nivofili”… amanti sino al midollo, come eterni bambini, della neve.

Questa è Limet!

Passione prima di tutto, ciò che muove tutti i giorni uno staff di quasi 30 persone che gestisce e costruisce pezzo dopo pezzo la più grande Rete di rilevamento in tempo reale dei cittadini, collabora con le amministrazioni locali, con le tv, con le radio e sforna quotidianamente servizi gratuiti per la collettività. Che le previsioni le sbaglia, perché non si chiamano certezze.

Questa è Limet!

Passione che ci spinge ad inseguire gli eventi, ad intercettare in anticipo l’esondazione dell’Entella e del Rupinaro a Chiavari il 10 novembre del 2014, o a prevedere il tornado veneziano e a trascorrere l’intera notte ad aiutare la popolazione locale e limitare i danni alle proprie case.

Questa è Limet!

Passione che ci spinse a rimanere tutti svegli tre anni fa, quando Genova visse una delle più intense nevicate “fuori tempo massimo” che si ricordi degli ultimi decenni. Era la notte tra il 17 e il 18 marzo del 2013.

Questa è Limet!

Tutti svegli quella notte, tutti in piedi con la faccia appiccicata alla finestra a guardare il lampione sotto casa, l’alito che ti appanna la visuale e la corsa al computer per condividere sul FORUM di Limet l’entusiasmo, la gioia e l’ebrezza di quella nevicata tanto attesa...

18 marzo 2013 - Ore 12.24 della notte

“Spettacolo, guardate sul radar, al largo non cé niente... Poi improvvisamente in prossimitá del sottocosta centrale si formano dei groppi, esattamente dove agisce la convergenza ... Qua in Oregina ovest, sempre buferone in corso e tramontana paurosa !!!”

Ore 12.50

“1) pioggia con qualche fiocco fino a San Martino, neve con accumulo anche su strada dopo la curva dell'ospedale fino a quasi Terralba.

2) In centro patacche in Piazza della Vittoria/Brignole, lieve patina sui prati in Piazza Corvetto

3) il massimo della curiosità è la situazione di Via Assarotti... mista con lieve patina sulle macchine fino a metà via, neve schietta da metà Via fino alla fine di Corso Solferino/Villa Gruber con accumulo anche su marciapiedi e ai bordi della strada

4) superata Villa Gruber nuovamente neve mista e lieve patina su macchine e bidoni fino all'altezza di Piazza G. Villa/Spianata con apice nel tratto distributore IP/funicolare Sant'Anna.

5) Corso Carbonara/Corso Firenze con prevalenza pioggia (sempre e comunque mista a neve) fino almeno a San Nicola, poi non ho proseguito ulteriormente il mio giro. Non ho potuto notare nemmeno un pò di patina nel momento del mio passaggio ma rimane difficile oggi fare valutazioni sensate: l'unica sicurezza è che il top l'ho visto a San Martino e nel tratto Manin/Villa Gruber...lì si vedeva davvero la differenza climatica con le zone intorno.”

Ore 1.10

“Bufera in atto!!! neve forte con raffiche di vento notevoli.”

Ore 1.17

Ragazzi sono "atterrito" e al tempo stesso agitatissimo per quello che sta avvenendo! Non avrei mai pensato di poter assistere a un evento simile al 18 di marzo, è incredibile Qua è iniziato da circa mezzora l'accumulo sulle macchine e sembra che tra poco toccherà alla strada, tramontana furiosa, temp 0.8°C Se penso che ne avremo ancora per tutta la notte non oso immahinare come sarà domani al mio risveglio.

 

Sono solo alcuni degli oltre 300 messaggi di quella giornata che vennero riversati all’interno del nostro forum che terminò con un messaggio, l’aggiornamento e la condivisione numero 308, dopo 24 ore di pura passione che racchiuse in poche parole tutta la nostra essenza…

Ore 23.22

“Molassana alta - GE

Formidabile evento, una nevicata che dovra' per forza essere ricordata da oggi in poi tra le piu' tardive, perlomeno da una quarantina d'anni a questa parte.

E nonostante il mio agoniare per una stagione primaverile imminente, piu' mite e prodiga di giornate soleggiate dopo un Inverno piuttosto turbolento come quest'ultimo, devo dire che mi risulta impossibile non ammirare quello che ieri e oggi ho vissuto osservando le vallate genovesi in una candida veste.

Sto scrivendo mentre dal tetto scivolano mucchi di neve che vanno a infrangersi sul poggiolo di casa, effetto di una neve pesante alla quale da anni non assistevo e il suo fragore mi fa venire i brividi, mi sto davvero convincendo che anche dalle mie parti la neve e' cosa normale, di stagione insomma, questo mi conforta e mi rallegra perche' dentro di me e' sempre vivo il triste sentimento di rassegnazione ad un clima assolutamente non consono alla "Dama Bianca", (lo si puo' dire ormai) considerata "occasionale" per piu' di vent'anni 15 cm netti mai visti prima nella seconda quindicina di Marzo.

E' nevicato fino a tarda mattina dopo un breve episodio piovoso intorno alle 7:20 In serata la coltre nevosa si e' dimezzata come spessore ma rimane sempre una copertura omogenea ovunque Temperatura positiva per tutto il giorno con massima di +5,0°C netti alle 15:05 Minima +0,4°C alle ore 3:50”

Questa è Limet!

Passione che ci porta a combattere il sistema e le allerte ad esso associate, figuriamoci l’allerta nivologica, che non dovrebbe neppure essere pensata…

Questa è Limet!

Ma le possibilità che la settimana prossima si possa rivivere un evento simile, una nevicata tardiva, l’ultima occasione per poter rivedere la strada sotto casa imbiancata, il rumore ovattato della neve che cade, sono poche e come sempre legate a mille variabili che devono incastrarsi in modo perfetto, ognuna al loro posto, in una sorta di puzzle d’autore.

Quindi, è più facile dire che non nevicherà, statisticamente è più facile azzeccare un non evento che un evento eccezionale…

Ma in cuor nostro ci speriamo, ci spereremo sino all’ultimo…

Ah quasi dimenticavo, target? 16 e 17 marzo, un giorno prima, tre anni dopo.

Missione impossibile, ma sperare non costa nulla, dopodiché si penserà alla primavera…

Che vi piaccia o no, questa è Limet, criticabile ma certamente unica e inimitabile.

 




ALTRI ARTICOLI IN EDITORIALE

ABBIAMO SBAGLIATO, PERCHÉ?
22 Settembre 2019 22:20

Cari Limettiani, buonasera! Pur ad evento non ancora concluso, ci sembra opportuno darvi delle spiegazioni in merito alla giornata di oggi che, di..

Cambia il clima e cambia il modo di appassionarsi alla meteorologia in una regione tra le più colpite dal mutamento climatico in essere. Possiamo..

COMMENTI



ASSOCIAZIONE CULTURALE LIGURE DI METEOROLOGIA (LIMET)
Via T. Pendola 7/2
16143 GENOVA

P.IVA: 02348020997
C.F.: 92084420097
PEC limet@pec.it
Per qualsiasi informazione riguardante la nostra Associazione potete scrivere a info@centrometeoligure.it

Per richiedere informazioni utili sulla nostra Rete di Rilevamento in Tempo Reale scrivete a staff@retelimet.it