Sostieni LIMET con una donazione!

SCRIVERE DI RESILIENZA (PARTE II)

8 agosto 2018   14:02   Le Vie dell'Acqua   Territorio Resiliente




Nel novembre dello scorso anno sul profilo Instagram di Le Vie dell'Acqua recensimmo già brevemente questo libro di Piero Pelizzaro e Pietro Mezzi: il primo di loro ci rispose ringraziandoci e dicendo "Quando con Pietro abbiamo deciso di scrivere questo libro ci siamo detti: proviamo a raccontare le storie quotidiane di resilienza che possono essere utili ad altre comunità e territori".

Ecco, riletto a distanza, ci sembra proprio questo il risultato principale di questo piccolo libro di cui ci fa piacere parlare oggi: "La Città Resiliente: strategie e azioni di resilienza urbana in Italia e nel mondo" (Altreconomia edizioni). Un testo di grande interesse, pieno di preziose informazioni e spunti per chi come noi si sta occupando di resilienza e resilienza urbana e cerca di raccontarla da queste pagine web.

Gli autori riescono con estrema bravura a concentrare i temi della resilienza, della pianificazione, dei cambiamenti climatici in atto e delle strategie di adattamento agli stessi, in poche semplici righe, pregne tuttavia di contenuti e innumerevoli spunti di approfondimento che il lettore può o meno seguire.

Dopo avere buttato un occhio al di là dei nostri confini, compiendo un giro del mondo tanto rapido quanto ricco di stimoli, raccontando affascinanti sfide di resilienza affrontate spesso alla grandissima scala, gli autori tornano entro i nostri confini, alla scala local, regionale, quasi di paese.

E qui, è un susseguirsi di testimonianze, storie e progetti che sembrano avere poco in comune con i larghissimi orizzonti che caratterizzano le grandi sfide americane, asiatiche e nord europee ma che invece contengono il medesimo comune denominatore, ovvero l' approccio resiliente, il pensare resiliente.

"La Città Resiliente" è quindi una sorta di "cronaca" che potrebbe aggiornarsi di continuo, come in qualche modo auspicato dagli autori, raccontando nuove storie ed esperienze, ma anche verificando in tempo reale i risultati dei progetti già realizzati e la loro capacità di adattarsi a condizioni climatiche, politiche ed economiche in continuo mutamento.

Il prologo di questo storia è il libro che vi consigliamo di leggere oggi e la cui breve recensione ci piace terminare citando lo slogan appropriatissimo di Piero Pelizzaro: "Be Good, Be Resilient"

Buona lettura!

Gli autori:

Piero Pelizzaro: tra i massimi esperti di resilienza e resilienza urbana, è fondatore di "Climalia" e attualmente "Chief Resilient Officier" del Comune di Milano, nell' ambito del progetto internazionale "100 Resilient Cities" della Rockfeller Foundations.

Pietro Mezzi: architetto e giornalista professionista,  scrive per riviste di architettura, edilizia e ambiente.




ALTRI ARTICOLI IN TERRITORIO RESILIENTE


Riteniamo più che mai utile segnalare l'iniziativa #4undici, una manifestazione unitaria nazionale che si svolgerà Domenica 4 Novembre..

(Questo breve articolo è stato pubblicato sul sito leviedellacqua.it pochi giorni dopo la tragedia di Ponte Morandi e con gli amici di Limet abbiamo..

COMMENTI



ASSOCIAZIONE CULTURALE LIGURE DI METEOROLOGIA (LIMET)
Via T. Pendola 7/2
16143 GENOVA

P.IVA: 02348020997
C.F.: 92084420097
PEC limet@pec.it
Per qualsiasi informazione riguardante la nostra Associazione potete scrivere a info@centrometeoligure.it

Per richiedere informazioni utili sulla nostra Rete di Rilevamento in Tempo Reale scrivete a staff@retelimet.it