Sostieni LIMET con una donazione!

Fronti freddi e fronti caldi

fronts%20plan%202Ascoltando le previsioni del tempo trasmesse dalla radio o dalla televisione, chissà quante volte abbiamo sentito addossare la colpa del maltempo all’arrivo di un fronte freddo o di un fronte caldo.

In effetti i sistemi frontali, che vediamo spesso rappresentati sulle carte meteorologiche con delle linee blu o rosse, hanno una grande importanza nel determinare le condizioni del tempo.

Il fronte è infatti una superficie di separazione tra due masse d’aria aventi caratteristiche termiche diverse, cioè una più fredda ed una più calda.

La classificazione dei fronti si basa sul loro movimento: si dice fronte caldo quello che delimita l’invasione di una massa d’aria calda su zone già occupate da aria fredda in arretramento; viceversa, il fronte freddo segna il confine dell’aria più fredda che avanza sostituendosi a quella più calda.

In prossimità di un fronte si può sempre osservare lo sviluppo di nuvolosità.

Nel caso di un fronte caldo, l’aria che sopraggiunge, essendo più leggera, scorre sopra alla massa d’aria fredda.

Con la salita dell’aria si ha la condensazione dell’umidità presente e la conseguente formazione di nubi, perlopiù di tipo stratificato.

L’area interessata da precipitazioni, in genere costituite da piogge non forti ma continue, si può estendere per 300-400 chilometri.

L’arrivo di un fronte caldo è anticipato dalla presenza dei cirri, le tipiche nubi a forma di filamento, che preannunciano il peggioramento, anche se il fronte è ancora distante magari 800 o 1000 chilometri!

Ad un fronte freddo sono invece spesso associate manifestazioni temporalesche. L’aria fredda che avanza solleva in modo più rapido e violento l’aria calda; in questo caso la zona coinvolta è più localizzata; si ha formazione di nubi cumuliformi, molto sviluppate in altezza, che danno origine ad elevata turbolenza e talvolta a violente precipitazioni, come rovesci o addirittura grandine.

Articoli contenenti il termine 'Fronti freddi e fronti caldi'



SVOLTA AUTUNNALE CON FORTE MALTEMPO IN ARRIVO

27 ottobre 2018   7:56   Stefano Capurro

Una vasta e strutturata depressione nord-atlantica all'origine della svolta autunnale sulla Liguria con tempo perturbato nel week-end. I primi rovesci (pre-frontali) con qualche colpo di tuono ad annunciare il cambio delle condizioni del tempo si sono avuti durante la notte tra l'Imperiese costiero e il settore centrale della regione come registrato dalla nostra rete di monitoraggio. La situazione meteorologica va velocemente cambiando sotto l'impulso di una perturbazione nord-atlantica in discesa […]

FRONTE TEMPORALESCO DAL NORD EUROPA E FINE DELLA CALURA

25 agosto 2018   8:22   Stefano Capurro

Alta pressione in indebolimento e fine del caldo afoso nel weekend ad opera di un fronte temporalesco in arrivo dal Nord Europa. Temperature in generale e sensibile calo. Dopo il forte caldo dapprima di tipo torrido (secco) e negli ultimi giorni divenuto afoso (umido) con notti dal sapore tropicale eccoci giunti all'ultimo week-end di agosto che vedrà la fine di questo caldo anomalo ma soprattutto persistente. Una veloce perturbazione in […]

NUOVO FRONTE PROSSIMO ALLA LIGURIA

30 marzo 2018   8:21   Andrea Mastropasqua

Ci apprestiamo a vivere un'altra fase di tempo incerto, a causa dell'approssimarsi di una perturbazione Atlantica che assortirà i suoi massimi effetti nella giornata di Sabato. Sulla Liguria avremo un marcato aumento delle nubi con le prime piogge che bagneranno soprattutto i settori di levante dal pomeriggio. Pasqua e Pasquetta ad ora sembrerebbero essere "salve", in quanto il transito del nocciolo freddo Sabato, darà modo al Libeccio di ripulire i […]

WEEKEND ALL’INSEGNA DELL’INSTABILITA’. COLPO DI CODA DELL’INVERNO A SEGUIRE

17 marzo 2018   8:26   Stefano Capurro

Una nuova depressione mediterranea caratterizzerà il tempo di questo weekend sulla Liguria con tempo instabile, piogge e nevicate in Appennino prima di un nuovo calo delle temperature. La breve tregua dopo l'intenso passaggio perturbato di giovedì è già terminata e sulla Liguria sono tornate le piogge accompagnate da locali temporali sul settore centrale. Il corridoio instabile, collegato alle depressioni atlantiche, rimane aperto con nuovi impulsi perturbati e linee di instabilità […]

TIMIDA PAUSA, AUMENTO DELLE NUBI DALLA SERA

16 marzo 2018   8:20   Andrea Mastropasqua

Si allontana la perturbazione che durante la giornata di ieri ha portato accumuli compresi tra 40 e 70mm di pioggia sul settore centrale, complice una convergenza al suolo dovuta al passaggio del ramo freddo. Nel frattempo sul Nord-Est dell'Europa, un nuovo nucleo di aria artico-continentale si prepara a scivolare verso le nostre latitudini, facendo ripiombare parte dell'Europa centrale nel pieno dell'inverno. Gli effetti sul Mediterraneo saranno in parte smorzati visto […]


ASSOCIAZIONE CULTURALE LIGURE DI METEOROLOGIA (LIMET)
Via T. Pendola 7/2
16143 GENOVA

P.IVA: 02348020997
C.F.: 92084420097
PEC limet@pec.it
Per qualsiasi informazione riguardante la nostra Associazione potete scrivere a info@centrometeoligure.it

Per richiedere informazioni utili sulla nostra Rete di Rilevamento in Tempo Reale scrivete a staff@retelimet.it